non solo recensioni…

 
 


 
Da non perdere
 

IL PRINCIPE ABUSIVO AL SISTINA

 
Regia
 
 
 
 
 


 
Cast
 
 
 
 
 


 
Musiche
 
 
 
 
 


 
Total Score
 
 
 
 
 
5/ 5


User Rating
no ratings yet

 

Pro


Molto dettagliate e innovative le scenografie, con spunti di grande effetto. Il bravo corpo di ballo diverte con gli originali cambi di scena.

Contro


Il variopinto dialetto napoletano, un po' troppo stretto, dovrebbe essere forse reso un po' più intellegibile al pubblico non napoletano.


In breve

La prima nazionale è stata ad Avellino, poi all”Augusteo” di Napoli e, passando per Milano, è approdato sul palcoscenico del Teatro Sistina di Roma dal 2 marzo al 1 aprile. Siani e De Sica sono ancora protagonisti come nel film “Il principe abusivo”, che è stato l’esordio alla regia del comico napoletano. La versione teatrale […]

0
Posted 11 marzo 2016 by

 
Recensione completa
 
 

La prima nazionale è stata ad Avellino, poi all”Augusteo” di Napoli e, passando per Milano, è approdato sul palcoscenico del Teatro Sistina di Roma dal 2 marzo al 1 aprile.

Siani e De Sica sono ancora protagonisti come nel film “Il principe abusivo”, che è stato l’esordio alla regia del comico napoletano. La versione teatrale ha trasformato il film-pochade in un piccolo musical (adeguato alla tradizione del Sistina) e “rende” ancora di più che sullo schermo. Siani è il mattatore del primo atto farsesco, che mette in risalto la sua lunga carriera di cabarettista, con battute ironiche e prese in giro riferite a noti personaggi dello spettacolo e alla “mala” politica  attuale (…i nostri amici di Roma.)

Nel secondo atto la commedia si sovrappone alla pochade con maggior spazio alla musica e al canto nel quale si distinguono le già note doti canore di De Sica, che ha avuto sempre un debole ed una passione per questa Musa. D’altra parte la presenza di Christian  è sempre una garanzia di successo, in qualunque forma di spettacolo, grazie alla sua bravura ed alla sua intelligenza, che l’ha saputo far adeguare nel tempo alle richieste del mercato dello spettacolo e ai gusti del pubblico.

“Il principe abusivo” è insomma una serata di svago adatta a tutti, con i buoni sentimenti attualmente di moda : il povero un po’ ignorante che può assurgere ad alte vette ed il ciambellano del re che si adegua ai “coatti” per amore.


M.C.C.

 
Avatar of M.C.C.


0 Commenti



Commenta per primo!


Risposte


(required)