non solo recensioni…

 
 


 
Da non perdere
 

ZOMBIE- OLTRE 900 TITOLI PER NON RIPOSARE IN PACE

 
Zombi
Zombi
Zombi

 
Scheda
 

Autore:
 
Editore:
 
Pagine:
 
Stile
 
 
 
 
 


 
Contenuto
 
 
 
 
 


 
Piacevolezza
 
 
 
 
 


 
Total Score
 
 
 
 
 
5/ 5


User Rating
6 total ratings

 

Pro


Strutturato in maniera chiara con note e immagini inedite

Contro


Peccato che alcune pellicole siano ormai praticamente introvabili


In breve

La guida mondiale più completa sul cinema degli zombie

2
Posted 1 ottobre 2014 by

 
Recensione completa
 
 

“Zombi – Oltre 900 titoli per non riposare in pace” è il nuovo titolo della collana Horror Project (UniversItalia), primo scritto dal critico cinematografico Francesco Lomuscio, tra i più noti esperti italiani di cinema dell’orrore.
Oltre 900 film schedati e recensiti, 213 titoli citati e più di 150 schede tecniche di cortometraggi per ripercorrere tutta la storia del cinema degli zombi decennio per decennio, dai tempi del muto a quelli odierni degli elaboratissimi effetti digitali e delle invasioni televisive di morti viventi. Un viaggio alla scoperta delle origini e del lungo, lento e inesorabile cammino intrapreso nell’ambito della Settima arte dalla figura dell’horror che, ormai conosciuta come salma resuscitata e affamata di carne umana, nasce, in realtà, attraverso il Voodoo e con connotati completamente diversi; per poi espandersi non soltanto all’interno del genere caro a Dracula e Freddy Krueger, ma spaziando in filoni totalmente estranei quali la commedia, i prodotti per bambini e, addirittura, il porno. Un viaggio che l’autore ha concretizzato su carta nel corso di oltre vent’anni di ricerche, letture di materiale cartaceo e visioni di opere audiovisive edite ed inedite in Italia, di qualsiasi nazionalità, incluse produzioni orientali, low budget e perfino amatoriali. Quindi, un viaggio che non si limita ad includere soltanto l’arcinota saga zombesca di George A. Romero e i suoi famosi precursori e successori, da “Ho camminato con uno zombie” di Jacques Tourneur a “Il ritorno dei morti viventi” di Dan O’Bannon e “World War Z” con Brad Pitt, ma arriva a toccare anche il serial cinematografico “Zombies of the stratosphere”, esperimenti televisivi quali “Dead set” e “Masters of horror”, i resuscitati ciechi spagnoli e, addirittura, sconosciuti elaborati fatti in casa, dal britannico “Summer horror day” al tedesco “Natural born zombie killers”.


Redazione

 
Avatar of Redazione
Inserire qui una breve nota biografica.


  1.  
    Johnd350
     
     
     
     
     

    Over the course of the initial period, they began to flrm group identities. kbeadddgeeae




  2.  
    Johnf711
     
     
     
     
     

    I’m truly enjoying the design and layout of your blog. It’s a very easy on the eyes which makes it much more pleasant for me to come here and visit more often. Did you hire out a developer to create your theme? Outstanding work! dkeegcggdddb





Risposte


(required)