non solo recensioni…

 
 


 
Da non perdere
 

PISA BOOK FESTIVAL: PACINI EDITORE

 
Copertina Scirocco+
Copertina Scirocco+
Copertina Scirocco+

 
Scheda
 

Editore:
 
Stile
 
 
 
 
 


 
Contenuto
 
 
 
 
 


 
Piacevolezza
 
 
 
 
 


 
Total Score
 
 
 
 
 
5/ 5


User Rating
1 total rating

 


In breve

Dal 7 al 9 novembre appuntamento con “Pisa Book Festival”, dove scrittori, traduttori, artisti stranieri e italiani, giornalisti si incontrano.

0
Posted 3 novembre 2014 by

 
Recensione completa
 
 

Dal 7 al 9 novembre si svolgerà a Pisa il famoso “Pisa Book Festival”, un festival dedicato agli editori indipendenti,un festival di incontri e idee. Sono dodici anni di storia fra conferenze, incontri, mostre e ospiti internazionali e molto altro ancora. Fra i vari editori anche “Pacini Editore”.

 

PROGRAMMA:

Venerdì 7 novembre 2014 ore 12:00 – Sala Blu

Il Dolore in Medicina

Presentazione dei volumi “GLI ANALGESICI OPPIOIDI” di Oscar Corli e Silvio Garattini e “IL DOLORE ONCOLOGICO” di Sebastiano Mercadante della collana “MEDICINA DEL DOLORE”.

Intervengono:

Prof. Domenico Gioffrè, Direttore editoriale della collana “Medicina del dolore”

Adriano Amadei, Segretario di Cittadinanzattiva della Regione Toscana, Lucca

Dott. Rocco Damone, Direttore generale dell’Azienda USL 5 di Pisa

Dott. Gaetano Diricatti, Dirigente medico U.O. Pronto Soccorso e Medicina D’Urgenza Azienda Ospedaliera Universitaria di Pisa

Dott. Fabrizio Gemmi, Direttore sanitario, Azienda Ospedaliera Universitaria di Pisa

Dott.ssa Angela Gioia, Direttore Hospice di Pisa

Gli Analgesici Oppiodi é un volume dedicato non solo ai medici, ma anche agli infermieri, agli studenti di medicina e farmacia o ai familiari di ammalati che richiedono l’uso di queste sostanze. Un piccolo contributo per aumentare la conoscenza sugli oppioidi, con particolare riferimento agli aspetti pratici, senza trascurare anche alcune conoscenze di base, importanti per capire come agiscono questi farmaci così preziosi ma anche così complessi.

Il Dolore oncologico, invece, è un testo rivolto a tutti quei medici che si scontrano con le difficoltà storiche legate al tardivo riconoscimento della terapia del dolore e delle cure palliative in Italia e alla mancanza di mezzi di consultazione adeguati. Un libro che l’autore si augura fornisca uno strumento utile per specialisti e per tutti coloro che si trovano in prima linea: medici di medicina generale, algologi, infermieri professionali e chiunque svolga la propria azione nell’ambito del dolore da cancro e della medicina palliativa.

Venerdì 7 novembre 2014 ore 18:00-20:00 – Sala Blu

Premiare la narrativa: una sfida possibile

Presentazione di “TIRA SCIROCCO” di Monica Gentile, romanzo vincitore di EDIZIONE STRAORDINARIA 2013. Intervengono: Athos Bigongiali e Daniela Bettini.

Il volume è ambientato in Sicilia, negli anni ’50, in un paesino di pescatori dove lo scirocco imperversa e comanda i destini. In questa striscia di terra, soffocata tra la costa e il Monte Fauso, le esistenze scorrono lente e uguali. Finché un giorno il solitario e misterioso Barone Ranciforte crea tumulto tra le tante malelingue che bollano come sacrilega una sua singolare abitudine. Potrà mai il mondo dell’agiatezza incontrare quello della fatica? Dalla somma delle tante voci, il racconto di una Sicilia luminosa e aspra che dal secolo scorso guarda all’incomunicabilità dell’oggi. Una storia di piccole esistenze, descritte con un’immediatezza di immagini che non si lasceranno facilmente dimenticare.

Dopo la presentazione si terrà la cerimonia di premiazione del concorso letterario EDIZIONE STRAORDINARIA 2014 con la partecipazione della giuria e della vincitrice della seconda edizione del concorso Monica Gentile.  Il vincitore si aggiudicherà la pubblicazione del proprio libro all’interno della collana “Narrativa” di Pacini Editore, con regolare contratto di edizione e senza spesa alcuna da parte dell’autore. Anche la seconda e la terza opera classificate verranno pubblicate, in formato e-book. Relatore, nonché presidente della giuria: Giovanni Nardi.

 

Sabato 8 novembre 2014 ore 12:00 – Sala Blu

“Dentro”: uno sguardo sulla detenzione in Italia

Presentazione dei volumi “PRIGIONI D’ITALIA – OLTRE LUOGHI”, a cura dell’Osservatorio Carcere dell’’Unione delle Camere Penali Italiane, “RISCRIVERE IL CODICE PENALE” a cura di Ezio Menzione, e “PASSAGGI DI FRONTIERA” a cura di Luigi Pannarale.

Intervengono:

Avv. Ezio Menzione, Camera Penale di Pisa

Prof. Emilio Santoro, professore di Filosofia e sociologia del diritto, Università di Firenze – Presidente L’altro diritto

Prigioni di Italia – Oltre i luoghi è il terzo volume a cura dell’Unione delle Camere Penali Italiane in cui si racconta il viaggio all’interno delle carceri italiane. Dopo aver narrato nei precedenti volumi le condizioni a volte disumane in cui sono costretti a vivere i carcerati, in queste pagine gli autori si soffermano sul percorso di riforme in tema di detenzione che l’Italia ha iniziato.Gli autori sono avvocati che esercitano nel campo penale e sono l’anima dell’Osservatorio Carcere, organismo dell’Unioni Camere Penali Italiane, costituito per vigilare e far rispettare i diritti civili dei detenuti.

 Riscrivere il codice penale si suddivide in tre volumi che sono la trascrizione, rivista e corretta, degli interventi sulla necessità e l’urgenza di riscrivere il codice penale che si sono tenuti  su iniziativa dell’Unioni delle Camere Penali.

Con Passaggi di frontiera, invece, si apre la collana I Quaderni de L’altro diritto, che vuole essere uno spazio per la riflessione teorico-giuridica e la ricerca sociologica sui temi del carcere e delle istituzioni penali in genere, del governo dell’immigrazione, della devianza e dell’emarginazione sociale. Essa mira a evidenziare come operi in questi campi il «diritto in azione», vale a dire il fitto reticolo di credenze, conflitti, distorsioni e transazioni sociali attraverso il quale il «diritto dei libri» viene a contatto con la vita delle persone. Il libro è il frutto di una ricerca, svolta nel corso di oltre un anno di attività sul campo, sui centri di detenzione per immigrati irregolari e di accoglienza per richiedenti asilo presenti sul territorio pugliese. Ogni capitolo è dedicato ad uno dei «segmenti» in cui si articola il sistema istituzionale di accoglienza e trattenimento dei migranti, e descrive in maniera dettagliata la situazione nei diversi centri oggetto della ricerca.


Redazione

 
Avatar of Redazione
Inserire qui una breve nota biografica.


0 Commenti



Commenta per primo!


Risposte


(required)