non solo recensioni…

 
 


 
Da non perdere
 

ETICHETTE NERE. PER IL BENE E IL MALE

 
etichette nere. per il bene e il male
etichette nere. per il bene e il male
etichette nere. per il bene e il male

 
Scheda
 

Autore:
 
Editore:
 
Stile
 
 
 
 
 


 
Contenuto
 
 
 
 
 


 
Piacevolezza
 
 
 
 
 


 
Total Score
 
 
 
 
 
5/ 5


User Rating
1 total rating

 


In breve

“Nel giorno della memoria Raffaella Verga vincitrice nel 2013 del premio “Pannunzio” presenta il suo secondo romanzo: una poetica storia d’amore tra ricordi, rinunce e riflessioni”

0
Posted 25 gennaio 2015 by

 
Recensione completa
 
 

Scrittrice ligure sin dalla più tenera età, docente milanese presso l’Università ECampus, dove insegna Psicologia del conflittoRaffaella Verga ha dedicato i suoi studi alle dinamiche psicologiche dell’individuo e alle manifestazioni comportamentali esterne, specializzandosi tramite un Master in Coaching (strategia di formazione per il miglioramento delle potenzialità individuali e di team) e divenendo così coach certificato nel 2007.

Agli albori della sua scrittura risale il racconto Storia di un’altra donna, edito dalla Firenze Libri nel 1998, ma è nel 2008 che esordisce con il Gruppo Albatros pubblicando il suo primo romanzo, Con gli occhi degli altri, a cui segue nel 2010 la pubblicazione di Etichette Nere. Per il bene e il male, rafforzando il sodalizio con il Gruppo Albatros. Con il suo ultimo lavoro, L’Effetto Domino, Raffaella Verga si è aggiudicata il Premio Pannunzio 2013 per la sezione narrativa, giunto alla sua 37° edizione, classificandosi prima su oltre 200 concorrenti italiani ed esteri.

Trama Etichette nere. Per il bene e il male: Può sembrare una storia d’amore, ma è soprattutto una storia di altruismo, di coraggio, di salvezza. Gennaio’40, due giovani, Alice e Samuele, sono innamorati l’uno dell’altra, ma il pesante fardello della Storia, quella con la S maiuscola che non può essere alterata se non dal fato, si frappone tra loro: lei è la figlia di sua eccellenza il dottor Baudano, lui è un semplice professore, ebreo. L’idillio amoroso vissuto da Samuele giunge ad un pericoloso bivio: rischiare di mettere in pericolo la donna amata o rinunciare a lei, alla felicità, per salvarla dall’incombente avanzata del destino?

“Mi è bastato un istante, quel primo istante, per capire, per sentire nella carne e nelle vene, che tu sei la donna che cercavo, la mia anima gemella e io sarò tuo per sempre”. Sorrise lentamente…

Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestTweet about this on TwitterShare on Tumblr

Redazione

 
Avatar of Redazione
Inserire qui una breve nota biografica.


0 Commenti



Commenta per primo!


Risposte


(required)