non solo recensioni…

 
 


 
Da non perdere
 

MATRIMONIO AL SUD

 
Regia
 
 
 
 
 


 
Soggetto
 
 
 
 
 


 
Sceneggiatura
 
 
 
 
 


 
Fotografia
 
 
 
 
 


 
Colonna sonora
 
 
 
 
 


 
Total Score
 
 
 
 
 
3.5/ 5


User Rating
no ratings yet

 

Pro


Intrattenimento facile

Contro


Nessun elemento nuovo degno di questo nome, ben organizzato nel suo insieme


In breve

Lorenzo Colombo è un industrialotto milanese che ama solo il Nord e disprezza tutto ciò che proviene dal Sud, è quindi per lui un duro colpo quando scopre che suo figlio vuole sposare una ragazza del Sud Italia. Si ritrova ben presto sbalzato nel multicolorato, chiassoso Sud a dover intrecciare buoni rapporti con il padre della sposa, un pizzaiolo napoletano che detesta sentitamente il Nord. Due mondi a confronto, due culture diverse riusciranno i due ragazzi a coronare il loro sogno o faranno la fine di Romeo e Giulietta? A complicare ulteriormente la situazione è la presenza dello staff di una trasmissione televisiva dedicata ai matrimoni, condotta dal seduttore seriale delle mamme degli sposi, Gegè, dal cameraman Maurizietto e dalla wedding planner Charlotte.

0
Posted 18 novembre 2015 by

 
Recensione completa
 
 

Era il 2005 quando la formidabile coppia Christian De Sica e Massimo Boldi si separò, ma a sancire la rottura definitiva è l’idea di Massimo Boldi di creare un nuovo filone cinematografico capace di tenere testa al celebre “cinepanettone”. Nasce così il ciclo sui matrimoni da “Matrimonio alle Bahamas” del 2007, “A Natale mi sposo” del 2010 o “Matrimonio a Parigi” del 2011 e via discorrendo. Questa volta a giocare la parte centrale della commedia sono le tradizioni, usi e costumi del Nord e del Sud che si incontrano e si scontrano, occhieggiando così a film come “Benvenuti al Sud” del 2010 e “Benvenuti al Nord” del 2012 di Luca Miniero.

Trailer:

PRO

Massimo Boldi, Biagio Izzo ed Enzo Salvi tornano al cinema con una nuova pellicola commedia  tutta italiana, caratterizzata da due mondi a confronto: il Nord e il Sud. Lo script è notevolmente solido e ben strutturato opera del regista Paolo Costella, sebbene sia costellato da gags più che note. Il cast è composto da nomi e volti noti del cinema italiano come, oltre ai già citati, da Paolo Conticini a  Debora Villa, da Barbara Tabita a Fatima Trotta, da Gabriele Cirilli a Loredana De Nardis, da Peppe Barra a Salvatore Misticone, da Ugo Conti a Gisella Donadoni, da Luca Peracino a Enzo Salvi. Quest’ultimo ha un ruolo decisamente minore nella storia, per cui non mostra tutta la sua vis comica. Da segnalare comunque la recitazione di  Debora Villa e Barbara Tabita che riescono a donare momenti di allegria.

CONTRO

E’ in sintesi una sorta di calderone dove vengono rimessi in gioco, senza originalità e iniziativa, le solite battute e sketch triti e ritriti dalla “notte dei tempi” che dovrebbero arricchire una trama decisamente ovvia che si sviluppa su una struttura narrativa comunque sia decisamente solida. Sono ottanta minuti circa di visione giocati sui contrasti culturali, sulle volgarità e sui doppi sensi, sulle diverse tradizioni e sui tanti dialetti che costellano l’Italia dal Nord al Sud, o meglio tra Milano e la ridente e soleggiata San Valentino a Mare.

GALLERY

Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestTweet about this on TwitterShare on Tumblr

Federica Di Bartolo

 
Avatar of Federica Di Bartolo


0 Commenti



Commenta per primo!


Risposte


(required)