non solo recensioni…

 
 


 
Da non perdere
 

IL COFANETTO DVD DI BATTLESTAR GALACTICA

 
Regia
 
 
 
 
 


 
Soggetto
 
 
 
 
 


 
Sceneggiatura
 
 
 
 
 


 
Fotografia
 
 
 
 
 


 
Colonna sonora
 
 
 
 
 


 
Total Score
 
 
 
 
 
5/ 5


User Rating
no ratings yet

 


In breve

Non ha certo bisogno di presentazioni, una serie come Battlestar Galactica. Remake felicemente riuscito (caso più unico che raro) di una vecchia serie anni ‘70, creata sull’onda del successo di Guerre stellari, punta di diamante di un media franchise che dal piccolo schermo è tracimato su fumetti, romanzi e videogiochi, la serie di Ronald D. Moore è il perfetto anello di congiunzione tra vecchia e nuova serialità, rappresentando un tassello fondamentale di quell’evoluzione del gusto televisivo che si sarebbe precisata – e avrebbe visto i suoi migliori epigoni – solo nel decennio successivo.

0
Posted 20 dicembre 2017 by

 
Recensione completa
 
 

Non ha certo bisogno di presentazioni, una serie come Battlestar Galactica. Remake felicemente riuscito (caso più unico che raro) di una vecchia serie anni ‘70, creata sull’onda del successo di Guerre stellari, punta di diamante di un media franchise che dal piccolo schermo è tracimato su fumetti, romanzi e videogiochi, la serie di Ronald D. Moore è il perfetto anello di congiunzione tra vecchia e nuova serialità, rappresentando un tassello fondamentale di quell’evoluzione del gusto televisivo che si sarebbe precisata – e avrebbe visto i suoi migliori epigoni – solo nel decennio successivo. Un modello di serialità che in un periodo di estremo fermento creativo aveva in prodotti come Lost i suoi esempi più rappresentativi, e che tuttavia raramente avrebbe espresso, in seguito, una compattezza, un livello di cura tecnica e narrativa, un analogo realismo, della serie fantascientifica creata da Moore. A quasi un quindicennio dalla sua originale realizzazione (la miniserie che le fece da prequel è datata 2003), Battlestar Galactica non ha smesso di esercitare il suo fascino sui fans (e non solo) sparsi per il globo, restando a tutt’oggi entità ben viva e tutt’altro che pronta alla storicizzazione (un lungometraggio cinematografico, di fatto, è da tempo in fase di progettazione).

Proprio alla luce di queste caratteristiche, è forse ancora presto per auspicare un cofanetto home video omnicomprensivo, che includa tutto il materiale audiovisivo attinente all’universo della BSG e dei Cylon, dalla loro prima creazione nel 1978 fino ad oggi. Un auspicio, quest’ultimo, che tuttavia si fa un po’ (solo un po’) più vicino con questo nuovo cofanetto Universal datato novembre 2017: un prodotto che riedita la vecchia edizione risalente al 2012, aggiungendovi i film Razor e The Plan, la cui pubblicazione era da tempo richiesta dai fans. Un cofanetto dal prezzo abbastanza contenuto, data la quantità di materiale incluso (20 dischi nell’edizione Blu-Ray, 25 in quella DVD) che può rappresentare senza alcun dubbio un ideale e abbordabile “biglietto di ingresso” nell’universo del franchise per chiunque ne sia ancora digiuno. Nell’edizione DVD da noi visionata, che si presenta con un ponderoso ma elegante packaging, sono tuttora assenti gli webisodi che compongono la miniserie The Face of Enemy, risalente al 2008, mentre sono stati inclusi sia quelli di The Resistance (contestuali alla fine della seconda stagione) sia i Razor Flashbacks (inseriti come contenuto speciale proprio nel disco di Razor).

Trattandosi di un semplice repackaging della vecchia edizione, il cofanetto DVD mantiene purtroppo i difetti che avevano caratterizzato le vecchie uscite: tra questi, particolarmente pesante si rivela l’assenza di sottotitoli in italiano per tutte le prime tre stagioni. Resta comunque la complessiva, buona qualità audio/video del cofanetto (da apprezzare vista l’età del prodotto e della pubblicazione originale), con un miglioramento dalla quarta stagione in poi (che vede, oltre all’inclusione dei sottotitoli, la presenza del 5.1 nella traccia audio originale) e la generosa presenza di contenuti speciali: è un peccato, a questo proposito, che questi siano “sparsi” tra i vari dischi (conseguenza della pubblicazione in tempi diversi delle varie stagioni) piuttosto che concentrati su un unico disco. Va comunque ricordata, a titolo esemplificativo, l’ampia selezione di sequenze eliminate, relative praticamente a tutti gli episodi della serie, dalla seconda stagione in poi, oltre al gran numero di documentari e making of, con interviste al cast e ai creatori della serie (presenti, queste ultime, sui dischi dei film Razor e The Plan, oltre che sugli ultimi tre della quarta stagione).

A mancare ancora, oltre ai prequel/spin-off Caprica e Blood & Chrome (quest’ultimo, a tutt’oggi, il più recente installment dell’universo del franchise) è una maggiore armonizzazione nella presentazione del prodotto, che soffre a tutt’oggi dei differenti periodi di pubblicazione originale, e dei difetti che avevano caratterizzato l’edit delle prime stagioni.

In attesa di una riedizione omnicomprensiva (che auspichiamo, malgrado tutto, possa arrivare prima del probabile – ma tuttora ipotetico – nuovo lungometraggio) questo cofanetto rappresenta comunque un buon biglietto di ingresso nell’universo di un franchise fondamentale, per l’intera storia del piccolo schermo e per la cultura di massa nel suo complesso.

Video: 7,5

Audio: 6,5

Extra: 7

 

GALLERY

 


Marco Minniti

 
Avatar of Marco Minniti


0 Commenti



Commenta per primo!


Risposte


(required)