non solo recensioni…

 
 


 
Da non perdere
 

IL BLU-RAY DI MARIA MADDALENA

 
Regia
 
 
 
 
 


 
Soggetto
 
 
 
 
 


 
Sceneggiatura
 
 
 
 
 


 
Fotografia
 
 
 
 
 


 
Colonna sonora
 
 
 
 
 


 
Total Score
 
 
 
 
 
5/ 5


User Rating
no ratings yet

 


In breve

Il film di Garth Davis, incentrato su una figura interessante quanto generalmente trascurata della narrazione evangelica, giunge ora in Blu-Ray ad opera della Universal, in un’edizione che ha nella qualità audio-video il suo principale punto di forza.

0
Posted 5 luglio 2018 by

 
Recensione completa
 
 

È stata senz’altro un’operazione coraggiosa, anche se dai risultati imperfetti, quella tentata da Garth Davis nella sua esplorazione di un personaggio complesso e poco trattato come quello di Maria Maddalena. Il film interpretato da Rooney Mara e Joaquin Phoenix, infatti, porta avanti un’interessante rilettura del racconto evangelico attraverso gli occhi di una figura tradizionalmente reputata di secondo piano all’interno di esso: l’unica discepola donna del Cristo, infatti, diviene qui una specie di Giovanna d’Arco ante litteram, una figura che si fa emblema della condizione femminile (e della sua voglia di emancipazione) in un contesto tradizionalista e patriarcale come quello della Giudea del I secolo. Proprio il carattere emblematico del personaggio si somma alla portata di un messaggio come quello del tormentato Gesù interpretato da Joaquin Phoenix, dallo sguardo cupo e impenetrabile: ed è un peccato, in questo senso, che il film non riesca a portare avanti la sua reinterpretazione fino in fondo, perdendo un po’ di vista, nella sua seconda parte, l’analisi antropologica della società d’epoca, e diluendo in parte le sue interessanti premesse.

Il Blu-Ray del film di Davis, edito dalla Universal, ha il suo punto di forza nell’eccellente qualità video, che dosa al meglio la nitidezza dell’immagine e la grana, restituendo tutta la forza dell’ottima fotografia di Greig Fraser. La luminosità è sempre ottimale, anche nelle frequenti sequenze al buio, i contorni risultano assolutamente nitidi sia nei primi piani che nelle sequenze in campo lungo, mentre il dosaggio del croma è sempre efficace e fedele alla fotografia del film, riempiendo “naturalmente” di colore ambienti e oggetti. L’audio, che vede la presenza del DTS-HD per la traccia originale inglese (che comunque consigliamo) e di un normale DTS Surround per tutte le altre (incluso l’italiano) tiene ben in equilibrio gli effetti d’ambiente (in primo piano nelle sequenze collettive) e le intense composizioni di Hildur Guðnadóttir e Jóhann Jóhannsson. I sottotitoli sono presenti in un ampia gamma di lingue, comprese ovviamente l’italiano e l’inglese.

Poco rilevante e ridotta all’osso, invero, la sezione extra, con due brevissimi documentari (della durata di poco più di due minuti l’uno) sulla realizzazione del film: il primo, Maria Maddalena: il cast, consta di una serie di interviste agli attori incentrate sul rapporto col film e coi rispettivi personaggi; mentre il secondo, intitolato Dirigendo Maria Maddalena, si concentra principalmente sul regista Garth Davis, che spiega brevemente la genesi del progetto e il suo rapporto con la storia, oltre a illustrare brevi immagini dal “dietro le quinte” del film.

Video:  9
Audio: 8
Extra:  5

GALLERY:


Marco Minniti

 
Avatar of Marco Minniti


0 Commenti



Commenta per primo!


Risposte


(required)