non solo recensioni…

 
 


 
Da non perdere
 

BIOGRAFILM FESTIVAL INTERNATIONAL CELEBRATION OF LIVES

 
biografilm
biografilm
biografilm

 
Scheda
 

Genere:
 
Regia
 
 
 
 
 


 
Soggetto
 
 
 
 
 


 
Sceneggiatura
 
 
 
 
 


 
Fotografia
 
 
 
 
 


 
Colonna sonora
 
 
 
 
 


 
Total Score
 
 
 
 
 
5/ 5


User Rating
no ratings yet

 

Pro


Un XI edizione ricca di opere

Contro


Peccato che sia un aspetto cinematografico poco conosciuto e apprezzato in Italia


In breve

Dal 5 al 15 giugno si apre a Bologna l’ XI edizione del “Biografilm Festival International Celebration Of Lives”, primo evento internazionale dedicato completamente alle biografie e ai racconti di vita il cui scopo è trovare e mostrare le storie capaci di far emozionare e riflettere. In dieci anni è diventato punto di riferimento di […]

0
Posted 18 aprile 2015 by

 
Recensione completa
 
 

Dal 5 al 15 giugno si apre a Bologna l’ XI edizione del “Biografilm Festival International Celebration Of Lives”, primo evento internazionale dedicato completamente alle biografie e ai racconti di vita il cui scopo è trovare e mostrare le storie capaci di far emozionare e riflettere. In dieci anni è diventato punto di riferimento di molti appassionati del cinema biografico e ha ottenuto il sostegno del prestigioso “Honorary Board”.

Il Festival si svolge con il supporto dell’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia Romagna e del Ministero dei Beni e Attività Culturali e del Turismo e di molti altri enti e istituzioni.

Il tema di quest’anno è “Vite connesse – Dalla fine della privacy al sapere collettivo”, che riassume in breve l’importanza di Internet nelle vite degli uomini di oggi, per cui  a cascata si  generano tante problematiche riguardanti la privacy, ma soprattutto ci si interroga su cosa sia veramente “privacy” nel mondo di Internet.

Proprio per questo come film simbolo di questa undicesima edizione è stato scelto “CITIZENFOUR” DI Laura Poitras, il documentario, già vincitore dell’Oscar 2015, che con lo stile e il ritmo tipico del thriller racconta lo scandalo Datagate dal punto di vista di Edward Snowden e dei giornalisti che lo hanno intervistato. Oltre a questa pregevole opera non si può dimenticare la presenza di “SILENCED” del regista candidato all’Oscar, James Spione, che racconta le irregolarità e i crimini nell’America post 11 settembre e molti altri.

“Lo spunto di quest’anno- ha spiegato il direttore artistico Andrea Romeo– parte proprio dal concetto di Sapere Collettivo ed è nato da una riflessione su come nell’epoca dei social network e dell’immagine digitale sia totalmente cambiato il modo di avvicinarsi al processo biografico. La continua espansione delle fonti disponibili ha comportato un completo ribaltamento nella creazione del racconto biografico. Un tempo fare biografia era un’attività additiva: la difficoltà stava nel reperito tutto il materiale possibile sull’argomento trattato”. Ha proseguito Andrea Romeo “Oggi è diventata un’attività sottrattiva e selettiva: la quantità di immagini, informazioni e saperi facilmente accessibili da chiunque è talmente elevata che il biografo non deve più preoccuparsi di scovare materiale per il proprio racconto, ma piuttosto di selezionare, nell’ampio scenario di tutto il materiale disponibile quello veramente interessante”.


Federica Di Bartolo

 
Avatar of Federica Di Bartolo


0 Commenti



Commenta per primo!


Risposte


(required)