non solo recensioni…

 
 


 
Da non perdere
 

#SENZACONFINE: UN MAPPAMONDO VIRTUALE ALLA FACTORY LA PELANDA DI ROMA

 
2
2
2

 
Scheda
 

Organizzazione
 
 
 
 
 


 
Presentazione
 
 
 
 
 


 
Illuminazione
 
 
 
 
 


 
Location
 
 
 
 
 


 
Qualità
 
 
 
 
 


 
Total Score
 
 
 
 
 
5/ 5


User Rating
2 total ratings

 


In breve

Un’ iniziativa di tre settimane organizzata dall’Accademia Euro-Afro-Asiatica del Turismo;
– in programma alla Factory La Pelanda di Roma dall’8 al 29 novembre 2014;
– all’interno di #senzaconfine: la Retrospettiva Storica del Manifesto Turistico dei Paesi
Euro-Afro-Asiatici e un calendario di tre settimane di eventi artistici, musicali e culturali;
– il 22 novembre 2014 il djset di Daddy G dei Massive Attack

0
Posted 8 novembre 2014 by

 
Recensione completa
 
 

È pronto a decollare il numero zero di #senzaconfine, l’evento che per quasi tutto il mese di novembre  trasformerà la Factory La Pelanda di Roma in un mappamondo virtuale. Il contenitore culturale  ideato dall’Accademia Euro-Afro-Asiatica del Turismo aprirà i battenti al pubblico il prossimo 8  novembre con la Retrospettiva Storica del Manifesto Turistico dei Paesi Euro-Afro-Asiatici e con un denso calendario di attività in programma fino a sabato 29 novembre.

Questa mattina #senzaconfine è stato presentato alla stampa alla presenza di Valentina Grippo,  Presidente della Commissione XII Turismo Moda e Relazioni Internazionali del Comune di Roma  e Giuseppe Antonio Nicotra, membro accademico e relatore per l’Accademia Euro-Afro-Asiatica  del Turismo e Presidente di Window on Europe Sportello Europeo. A fare gli onori di casa, Marco  Zuccarello, presidente dell’Accademia Euro-Afro-Asiatica del Turismo e direttore artistico della  manifestazione.

L’iniziativa sarà ospitata dall’Assessorato Scuola, Giovani, Infanzia e Pari Opportunità del Comune di  Roma negli spazi della Factory La Pelanda e patrocinata dalla Commissione XII Turismo Moda e Relazioni Internazionali del Comune di Roma, nonché dal Municipio Roma I Centro.

Per tutta la durata dell’iniziativa, negli ateliers della Factory La Pelanda sarà allestita la Retrospettiva  Storica del Manifesto Turistico dei Paesi Euro-Afro-Asiatici: una esposizione di circa cento poster che  l’Accademia ha collezionato nell’arco di quasi cinquanta anni di attività. Si tratta di manifesti che hanno  avuto la funzione di raccontare agli italiani le città e i Paesi al di fuori dei confini nazionali: luoghi che  difficilmente potevano essere mete di turismo in decenni in cui i viaggi low cost, l’abbattimento delle  distanze e il potere di internet erano ancora lontani.

Tornare al passato attraverso una mostra espositiva che ci faccia viaggiare, anche solo con la mente, verso luoghi che oggi  sono meta di turismo molto gettonata non può che fare bene” ha dichiarato Valentina Grippo. “È un’occasione unica  per riscoprire quei luoghi e rispolverare un po’ della loro storia e della loro cultura per poter capire come erano e come sono  oggi”.

La scommessa per il futuro sono le sinergie tra turismo e patrimonio culturale, anche facendo uso delle tecnologie  dell’informazione e della comunicazione” ha affermato Giuseppe Antonio Nicotra.Turismo e cultura sono un  eccezionale volano per l’economia e la crescita dei Popoli. L’impegno principale per l’Italia e l’Europa è il turismo culturale, da sviluppare attraverso progetti di promozione, investimenti sulla ricettività, itinerari comuni e strategie condivise”.

In questo terzo millennio l’Accademia Euro-Afro-Asiatica del Turismo conferma la propria attualità con iniziative  culturali al passo con i tempi in grado di coinvolgere un pubblico trasversale” ha concluso Marco Zuccarello. “La  centralità del turismo resta confermata assieme alla volontà di essere portavoce di una curiosità che vive in tutti noi: quella  Assessorato Scuola, Infanzia, Giovani e Pari Opportunità Municipio Roma I Centro Commissione XII – Turismo, Moda, Relazioni Internazionali che ci spinge a visitare nuovi paesi e nuove città, quella che ci porta sempre più nella direzione dello scambio culturale, quella  che ci incoraggia a intraprendere la conoscenza dell’altro”.

Nel corso dell’inaugurazione ufficiale della manifestazione, l’Accademia Euro-Afro-Asiatica del Turismo  ha consegnato i Premi Internazionali Colombo 2000 agli ambasciatori di Croazia, Irlanda, Mozambico, Sudafrica, Vietnam e al console del Nepal. Istituito nell’ambito della Comunità Europea e del Consiglio d’Europa, il Premio Internazionale Colombo 2000 ha l’intenzione di richiamare intorno ai problemi del turismo le forze migliori della politica, della cultura, della finanza, dell’industria e della scienza. Tale riconoscimento è dedicato a personalità che, nell’ambito del turismo, sono impegnate nella rigorosa interpretazione delle esigenze del nostro tempo.

Accanto alla Retrospettiva Storica è stato programmato un calendario di iniziative che si svilupperà nell’arco di tre settimane: ciascuna settimana sarà dedicata rispettivamente al continente Europa, Africa e Asia. #senzaconfine porterà sul palco della Factory La Pelanda artisti musicali del calibro di Sandro Joyeux, Giom, Max Passante, Valerio Vigliar, Chris Costa, Mirto Baliani per culminare sabato 22 novembre con il djset di Daddy G dei Massive Attack. Accanto alla musica ci saranno serate dedicate al cinema grazie alle partnership con Rome Independent Film Festival, Romefilmmarket.com e Asiatica Film Mediale e al teatro con una serata con Giuseppe Cederna. Tuttavia, #senzaconfine non trascura il mondo del no-profit accogliendo al proprio interno due appuntamenti con Amref Italia e con l’Associazione Karibujua.

Sabato 8 novembre, invece, un grande party darà effettivamente il via al numero zero di #senzaconfine con la presentazione dell’opera di Massimo Rizzuto “Stringhe#07” allestita nella “sala cisterne” cui farà seguito una serata all’insegna della musica: sul palco si alterneranno i Percussion Voyager e i dj Andrea Cavallaro e Luca Distefano.

 


Redazione

 
Avatar of Redazione
Inserire qui una breve nota biografica.


0 Commenti



Commenta per primo!


Risposte


(required)