non solo recensioni…

 
 


 
Da non perdere
 

GIULIANA SOSCIA & PINO JODICE SONATA PER LUNA CRESCENTE il 13 DICEMBRE

 
Organizzazione
 
 
 
 
 


 
Presentazione
 
 
 
 
 


 
Illuminazione
 
 
 
 
 


 
Location
 
 
 
 
 


 
Qualità
 
 
 
 
 


 
Total Score
 
 
 
 
 
5/ 5


User Rating
no ratings yet

 


In breve

Tra i ruderi della storia e all’interno della natura lucana più incontaminata, NaturArte offrirà sabato 13 dicembre, presso il Teatro del Parco Archeologico di Grumentum, un evento davvero unico nel suo genere. L’Ente Parco Nazionale Appennino lucano Val D’Agri lagonegrese – nell’ambito della rassegna di turismo culturale che da dicembre a maggio coinvolgerà i quattro storici Parchi della Basilicata, diventa infatti la cornice speciale di un progetto jazzistico improntato al virtuosismo, all’estetica di un repertorio tanto sofisticato quanto innovativo nella sua rivisitazione armonica e alla comunicazione intersensoriale con un fruitore proteso alla musica di alto livello

0
Posted 1 dicembre 2014 by

 
Recensione completa
 
 

Due tastiere in scena: quelle della fisarmonicista Giuliana Soscia e del pianista Pino Jodice, artisti acclamati sul piano internazionale che riescono a riprodurre con i loro strumenti complesse sonorità orchestrali, per un concerto nel quale si fondono, attraverso un interplay molto intenso che ne evidenzia le qualità espressive, improvvisative e tecniche, le esperienze musicali degli stessi artisti, spaziando dal jazz alla musica classica contemporanea.
Il titolo di questo lavoro discografico,  Sonata per luna crescente, è ispirato all’opera omonima del grande pittore Normanno Soscia ed ha ispirato anche un fortunato CD, dedicato ai coniugi Rino e Sandra Bebbere, ottenendo il plauso dei più apprezzati critici musicali.  Nel concerto i due jazzisti mettono in risalto uno stile inconfondibile che valorizza pienamente le caratteristiche timbrico-espressive dei rispettivi strumenti. Sonata per luna crescente è il risultato di una serie di album, quali Il Tango da Napoli a Buenos Aires, che ha ricevuto nel 2010 anche gli elogi del Maestro Roberto De Simone, LatitangoAntiche pietreLucca Jazz donna vol.1 dedicati al tango-jazz; dell’album Il Viaggio di Sindbad dedicato alla contaminazione araba con la partecipazione straordinaria del maestro di oud iracheno Raed Khoshaba, Stabat Mater in Jazz di Giovanni Battista Pergolesi, prodotto dal Conservatorio Cimarosa di Avellino e diContemporary segnalato tra i migliori cd dalla rivista “Musica Jazz”. Con questi progetti Giuliana Soscia e Pino Jodice hanno preso parte ad importanti festival jazz e calcato i palchi di teatri internazionali, come l’Opera House di Hanoi (Vietnam),  l’Opera House di Ankara (Turchia), l’Auditorium Parco della Musica di Roma, il Teatro San Carlo di Napoli, il Teatro Puccini di Torre del Lago, il Teatro Cilea di Reggio Calabria e tanti altri.
Giuliana Soscia e Pino Jodice in quartetto realizzeranno a breve un tour italiano con il sassofonista scozzese Tommy Smith con il quale  realizzeranno un nuovo CD.

Programma

1.  First Impression (G.Soscia)
2.  Contemporary Tango (G.Soscia)
3.  Sonata per luna crescente (G.Soscia)
4.  Freedom Tango (G.Iodice)
5.  Passaggio dei delfini (G.Soscia – G.Iodice)
6.  Lovas (G.Iodice)
7.  A Different Way (G.Iodice)
8.  Migration (G.Soscia – G.Iodice)

Giuliana Soscia & Pino Jodice Duet (www.giulianasosciapinojodice.com )
Entrambi con un lungo percorso alle spalle, i due artisti sono accomunati da una comune visione della musica e della composizione. Giuliana Soscia è considerata una delle migliori fisarmoniciste jazz d’Italia, oltre ad essere anche pianista, compositrice e arrangiatrice di grande talento, importanti le sue partecipazioni come  fisarmonicista solista in prestigiose Orchestre Jazz e Orchestre D’Archi in Italia e all’Estero, ha collaborato con Roberto De Simone, Tommy Smith, Maurizio Giammarco, Giancarlo Schiaffini, Luis Bacalov, C.Lorenz, e tanti altri. Pino Jodice straordinario pianista, pluripremiato compositore e direttore d’orchestra è considerato tra i migliori compositori/arrangiatori jazz in Italia e all’Estero, i suoi arrangiamenti sono stati eseguiti, tra gli altri, da Gary Burton, John Scofield, Brandford Marsalis, Mike Stern, Richard Galliano, Michel Portal ed è noto anche per la sua lunga collaborazione con la PMJO – Parco  della  Musica  Jazz  Orchestra,  comprese  altre  collaborazioni  con  Tommy  Smith,  Dick  Oatts,  Maurizio Giammarco, Enrico Rava, Paolo Fresu, Bob Brookmayer, Maria Sheneider, ecc.


Redazione

 
Avatar of Redazione
Inserire qui una breve nota biografica.


0 Commenti



Commenta per primo!


Risposte


(required)