non solo recensioni…

 
 


 
Da non perdere
 

FRANCOFORTE: METROPOLI CULTURALE

 
Neubau Städel_© Tourismus Congress GmbH Frankfurt am Main, Fotograf Holger Ullmann
Neubau Städel_© Tourismus Congress GmbH Frankfurt am Main, Fotograf Holger Ullmann
Neubau Städel_© Tourismus Congress GmbH Frankfurt am Main, Fotograf Holger Ullmann

 
Scheda
 

Genere: ,
 
Organizzazione
 
 
 
 
 


 
Presentazione
 
 
 
 
 


 
Illuminazione
 
 
 
 
 


 
Location
 
 
 
 
 


 
Qualità
 
 
 
 
 


 
Total Score
 
 
 
 
 
5/ 5


User Rating
no ratings yet

 


In breve

Come sarebbe un viaggio nella metropoli sul Meno senza la sua preziosa offerta culturale? Sicuramente più povero, perché Francoforte vanta uno dei panorami museali più ricchi e interessanti della Germania. Non solo, i suoi i musei presentano tutto l’anno un interessante programma di mostre e invitano a una visita durante due appuntamenti tanto classici quanto imperdibili per gli amanti dell’arte: la Lunga Notte dei Musei e La festa della riva dei musei.

0
Posted 14 febbraio 2015 by

 
Recensione completa
 
 

All’interno del calendario culturale 2015 spiccano i festeggiamenti per il bicentenario dello Städel Museum, il più famoso istituto della Riva dei Musei. Con l’ultima stesura del testamento del commerciante e banchiere di Francoforte Johann Friedrich Städel nel marzo 1815, ha inizio la storia del più antico museo della Germania. Oggi lo Städel, che ospita centinaia di opere d’arte dal Tredicesimo al Ventesimo secolo, si propone come luogo della comunicazione e dell’educazione alla fruizione dell’arte. Scopo del museo è quello di mettere in comunicazione diretta il visitatore con l’arte, in modo che il primo venga incoraggiato ad interagire in maniera individuale con la seconda.

La nuova offerta digitale del museo va in questa direzione: giochi per i bambini su computer, un libro d’arte digitale e corsi di storia dell’arte online arricchiscono da quest’anno l’esperienza artistica dello Städel. Oltre al nuovo percorso espositivo, il museo festeggia il proprio bicentenario con „Monet e la nascita dell’Impressionismo“ (dall’11 marzo al 21 giugno 2015), la prima mostra in Germania dedicata alla nascita e ai primi sviluppi dell’Impressionismo. Al centro dell’attenzione si trovano Claude Monet e i suoi colleghi del calibro di Auguste Renoir, Édouard Manet e Camille Pissarro, che in pochi anni hanno rivoluzionato la pittura. La mostra ospita 90 capolavori provenienti da collezioni internazionali. Maggiori informazioni sul museo e il calendario espositivo su: www.staedelmuseum.de.

Con Isa Genzken l’MMK1 Museo d’arte Moderna di Francoforte presenta una delle artiste tedesche più famose a livello internazionale. Nelle sue opere la Genzken combina oggetti d’uso comune con materiali industriali, foto e frammenti di immagini dei media. Al centro della mostra „Isa Genzken. New Works“ (dal 14 marzo al 31 maggio 2015) si trovano 20 sculture di singoli individui o gruppi, autoritratti alienati dell’artista stessa. Merita una visita anche la nuova dependance del Museo, l’MMK2. Inaugurato a ottobre dell’anno scorso all’interno del nuovo grattacielo TaunusTurm, il nuovo spazio espositivo ospita mostre temporanee ( «La terra è diventata più piccola, poiché adesso per percorrerla basta un decimo del tempo che era necessario cent’anni fa» scriveva Jules Verne nel suo celebre libro „Il giro del mondo in 80 giorni“. Lo scrittore francese condivideva una visione del mondo molto diffusa alla fine del XIX secolo. All’epoca infatti la ferrovia, le navi postali e i telefoni avevano reso il mondo più piccolo. Nel Museo della comunicazione i visitatori della mostra „Il giro del mondo in 80 oggetti.

Il codice Jules Verne“ (dal 26 marzo al 30 agosto 2015) troveranno curiosi reperti d’altri tempi, come una scrivania da viaggio, un bastone da passeggio con compasso integrato o un pezzo di cavo sottomarino (www.mfk-frankfurt.de). All’arte e alla cultura Francoforte dedica anche quest’anno due importanti eventi: Lunga Notte dei Musei (25 aprile 2015) e la Festa della Riva dei Musei (28- 30 agosto 2015), che celebrano gli istituti museali e gli spazi espositivi della città, aperti al pubblico con speciali programmi di visita ed eventi. In occasione della Festa della Riva dei Musei, uno dei festival artistico-culturali più grandi d’Europa, l’arte si combina con un ricco programma di spettacoli dal vivo, una deliziosa offerta culinaria e un mercato vintage sulle rive del Meno.

Per conoscere il panorama culturale di Francoforte e scoprire liberamente la città,la Frankfurt Card permette l’uso gratuito dei mezzi pubblici e la riduzione dei Per un fine settimana nel segno dell’arte, il pacchetto soggiorno pensato ad hoc dall’ente del turismo comprende un pernottamento con colazione a buffet, una Frankfurt Card per due giorni, un MuseumsuferTicket di due giorni con ingresso gratuito a 34 musei e materiale informativo a partire da 72 euro per persona in camera doppia. L’offerta è prenotabile tutto l’anno per soggiorni da venerdì a domenica (a esclusione dei periodi di fiere).

Per maggiori informazioni e prenotazioni: Tourismus+Congress Frankfurtam Main, tel. +49 (0)69 21 23 08 08, info@infofrankfurt.de, www.frankfurt- tourismus.de, www.frankfurt-tourismus.de/en/Accommodation/Package-Deals


Redazione

 
Avatar of Redazione
Inserire qui una breve nota biografica.


0 Commenti



Commenta per primo!


Risposte


(required)