non solo recensioni…

 
 


 
Da non perdere
 

CEES NOOTEBOOM vince la XV EDIZIONE PREMIO SANDRO ONOFRI PER IL REPORTAGE NARRATIVO

 
premio sandro onofri 2014
premio sandro onofri 2014
premio sandro onofri 2014

 
Scheda
 

Genere:
 
Location:
 
Calendario:
 
Orario:
 
Organizzazione
 
 
 
 
 


 
Presentazione
 
 
 
 
 


 
Illuminazione
 
 
 
 
 


 
Location
 
 
 
 
 


 
Qualità
 
 
 
 
 


 
Total Score
 
 
 
 
 
5/ 5


User Rating
1 total rating

 


In breve

stituito dalla Casa delle Letterature di Roma Capitale, Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica – Dipartimento Cultura nell’anno della sua inaugurazione, il Premio Sandro Onofri per il Reportage Narrativo giunge alla sua XV edizione. Ideato per dare visibilità ad un genere letterario che intreccia il romanzo alla cronaca, all’inchiesta, al viaggio e che appartiene alla nostra migliore e ancora molto vitale tradizione novecentesca, il Premio è diventato il più importante in Italia per questo genere di scrittura acquisendo sempre più prestigio grazie all’indiscutibile valore degli scrittori e dei libri candidati e premiati nel corso delle sue varie edizioni.

0
Posted 17 novembre 2014 by

 
Recensione completa
 
 

Sarà un’Edizione Speciale Europea per il Premio Sandro Onofri. In chiusura della Presidenza italiana del Consiglio dell’Unione Europea, il prestigioso premio per il Reportage Narrativo quest’anno sarà assegnato all’olandese CEES NOOTEBOOM, un vero maestro del genere.

Martedì 25 novembre alle ore 18 si svolgerà la cerimonia di premiazione  e l’incontro con l’autore preceduto da un saluto di Giovanna Marinelli, Assessore alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica di Roma Capitale e di Michiel den Hond, Ambasciatore del Regno dei Paesi Bassi in Italia e alla presenza dei membri  della giuria: Nicola FanoMaria Ida GaetaFilippo La PortaAntonio Pascale, Vito Teti.

CEES NOOTEBOOM

Nato all’Aia nel 1933, autore di romanzi, poesie, saggi, opere teatrali e resoconti di viaggio è  ritenuto uno dei più importanti e originali autori europei contemporanei. Rivelatosi a ventidue anni con Philip e gli altri, ha raggiunto il successo internazionale con Rituali e Il canto dell’essere e dell’apparire. La casa editrice italiana Iperborea ha pubblicato altri suoi sette romanzi (il prossimo libro Tumbas sarà nelle librerie italiane a settembre 2015) tra cui La storia seguente, che gli è valso il Premio Aristeion della Comunità Europea e il Premio Grinzane Cavour 1994. È inoltre Premio Europeo di Poesia 2004 e, lo scorso novembre, è stato insignito del più alto riconoscimento olandese per la letteratura. È definito dal New York Times “una delle voci più alte nel coro degli autori contemporanei”. I suoi libri sono tradotti in più di trenta lingue e ha ottenuto più di una candidatura al Premio Nobel.

Bibliografia

Lettere a Poseidon, Iperborea, 2013

Il suono del suo nome. Viaggi nel mondo islamico, Ponte alle Grazie, 2012,

Avevo mille vite e ne ho presa una sola, Iperborea, 2011

Le volpi vengono di notte, Iperborea, 2010

Perduto il Paradiso, Iperborea, 2006

Philip e gli altri, Iperborea, 2005

Le porte della notte, Edizioni del Leone, 2003

Hotel nomade, Feltrinelli, 2003

Il giorno dei morti, Iperborea, 2001

La storia seguente, Iperborea, 2000

Mokusei, Iperoborea, 1994

Verso Santiago. Itinerari spagnoli, Feltrinelli, 1994

Rituali, Iperborea, 1993

Il canto dell’essere e dell’apparire, Iperborea, 1991

 

IL PREMIO

Il Premio è dedicato alla memoria di Sandro Onofri (1955 – 1999), scrittore, giornalista e insegnante romano. Ha collaborato con il quotidiano L’Unità ed è stato uno dei fondatori del Diario della settimana. La sua opera ne ha fatto uno degli interpreti più originali ed efficaci del genere del reportage narrativo. I suoi titoli più noti sono: Vite di riserva (storie e annotazioni di viaggio tra gli indiani d’America); Le magnifiche sorti (cronache e narrazioni dal Bel Paese); Registro di classe (appassionato diario di un insegnante).

Il Premio Sandro Onofri ogni anno è assegnato a un libro di un autore e di un editore italiani inscrivibile nel genere reportage narrativo (sia esso di viaggio, di cronaca, di inchiesta) selezionato tra quelli che le case editrici hanno inviato alla Casa delle Letterature entro i termini stabiliti. Ogni anno viene conferito anche un premio alla carriera ad un autore italiano o straniero che, a insindacabile giudizio della giuria, ha illustrato al meglio, con la sua produzione , le qualità di questo genere letterario.

 

I VINCITORI DELLE EDIZIONI PASSATE

Premio all’autore e libro dell’anno

2000: Antonio Pascale, La città distratta, edizioni L’Ancora del Mediterraneo

2001: Antonio Franchini, L’abusivo, edizioni Marsilio

2002: Ermanno Rea, La dismissione, edizioni Rizzoli

2003: Giancarlo De Cataldo, Romanzo criminale, edizioni Einaudi

2004: Shulim Vogelmann, Mentre la città bruciava, edizioni Giuntina

2005: Giorgio Messori, Nella città del pane e dei Postini, edizioni Diabasis ex aequo con Emanuele Trevi, Senza Verso, edizioni Laterza

2006: Eraldo Affinati, Compagni segreti, edizioni Fandango Libri ex aequo con Angelo Ferracuti, Le risorse umane, edizioni Feltrinelli

2007: Salvo Sottile, Nostra Signora della necessità, edizioni Einaudi Stile Libero

2008: Renata Pisu, Mille anni a Pechino, Sperling & Kupfer

2009: Alessandro Leogrande, Uomini e caporali, Mondadori

2010: Helena Janeczek, Le rondini di Montecassino, edizioni Guanda

2011: Alessandro Portelli, America Profonda , Donzelli Editore

2012: Giancarlo Liviano D’Arcangelo, Le ceneri di Mike, edizioni Fandango

2013: Pier Vittorio Buffa, Io ho visto, edizioni Nutrimenti

 

Premio alla carriera:

2000: Slavenka Drakulic, edizioni Rizzoli

2001: Desmond MpiloTutu, edizioni Feltrinelli

2002: Svetlana Aleksievic, edizioni e/o

2003: Nuruddin Farah, edizioni Frassinelli

2004: Amos Oz, edizioni Feltrinelli

2005: Didier Daeninckx, edizioni Donzelli e Mondadori

2006: Jung Chang e Jon Halliday, edizioni Longanesi

2007: William Langewiesche, edizioni Adelphi

2008: Bill Buford, edizioni Fandango

2009: Jean Baudrillard, Premio alla memoria dello scrittore e filosofo francese

2010: Tzvetan Todorov, Edizioni Garzanti

2011: Phillip Lopate, Editore Gaffi

2012: Adele Cambria, edizioni Donzelli

2013: Alberto Arbasino, edizioni Adelphi

 

 

Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestTweet about this on TwitterShare on Tumblr

Redazione

 
Avatar of Redazione
Inserire qui una breve nota biografica.


0 Commenti



Commenta per primo!


Risposte


(required)