non solo recensioni…

 
 


 
Da non perdere
 

CAPODANNO 2015: ATLANTIDE IN SARDEGNA

 
capodanno-2015-fiera-cagliari-atlantide-manifesto
capodanno-2015-fiera-cagliari-atlantide-manifesto
capodanno-2015-fiera-cagliari-atlantide-manifesto

 
Scheda
 

Genere:
 
Location:
 
Calendario:
 
Orario:
 
Organizzazione
 
 
 
 
 


 
Presentazione
 
 
 
 
 


 
Illuminazione
 
 
 
 
 


 
Location
 
 
 
 
 


 
Qualità
 
 
 
 
 


 
Total Score
 
 
 
 
 
5/ 5


User Rating
no ratings yet

 


In breve

Atlantide, tra mito, musica e realtà Ritorna a Cagliari “Atlantide”, il più grande evento di Capodanno nell’Isola
7 Djs internazionali, tra cui Kevin Saunderson, l’inventore della techno Kevin Saunderson: è così che la Sardegna saluta il 2014 e da il benvenuto al 2015 Nato nel 2013, Atlantide è il più grande evento di musica elettronica della Sardegna e la principale attrazione di Capodanno dell’Isola. A partire dalle ore 23:00 del 31 dicembre il padiglione E della Fiera Internazionale della Sardegna situato nel centro del capoluogo sardo si trasformerà nella mitica Atlantide per festeggiare il nuovo anno.
Partners Istituzionali dell’evento sono Regione Sardegna, Ass.to al Turismo – Comune di Cagliari, Ass.to al Turismo – Fiera Internazionale della Sardegna.

0
Posted 30 dicembre 2014 by

 
Recensione completa
 
 

7 djs internazionali suoneranno ininterrottamente per tutta la notte:
-Kevin Saunderson, artista di fama mondiale padre della “techno Detroit”;
-Leo Aguiar, dj brasiliano conduttore di diversi programmi su Radio M2o e recentemente ospite dei migliori club di Ibiza;
-Dusty Kid & Marascia, due tra i producer sardi più affermati a livello internazionale, con esibizioni nei club di tutto il mondo.
Completano il cast artistico i dj locali C_Sky, Acirne e Fabrizio Barberis.

Il Main Stage (Alchemy) avrà dimensioni imponenti e spettacolari e il concept scenografico sarà ispirato all’Alchimia: con proiezioni grafiche, animazione, giochi di acqua, fuoco e geyser artificiali, si creerà una stimolazione multisensoriale che andrà ben oltre il concetto di evento musicale composto da un insieme di suoni e luci.
Il 2nd Stage (Bohemian Grove) è una sala sperimentale, una “silent disco” (il pubblico ascolta la musica attraverso delle cuffie wi-fi) allestita come un bosco, in cui si esibiranno durante tutta la durata dell’evento i djs Noname, Baruc, Tallo, Dani Garzia, Tomo, Fendi, Guido Sainas

Al centro del palco verrà allestito uno schermo d’acqua di dieci mt di altezza su cui verranno proiettate delle immagini tridimensionali da un proiettore Full HD. Nelle due torri laterali verranno proiettate delle immagini in mapping 3D. Un laser show stupirà il pubblico creando forme e immagini tridimensionali sospese nell’aria. Il mapping sarà curato da Studio Aira, professionisti di livello internazionale nel settore del visual.

L’evento prevede un’offerta di servizi completi pensata anche per un pubblico che viene da fuori città: bus navetta attivo tutta la notte, convenzione coi migliori ristoranti della zona, pacchetti turistici completi e low cost con pernottamento in strutture b&b, possibilità di visitare i principali punti di interesse della città a prezzi scontati, area parking attrezzata per oltre 2000 auto, parcheggio interno riservato e area privè.

Il maggior evento del capodanno sardo non vuole essere da meno dei grandi numeri che aveva fatto l’anno scorso: 6 djs internazionali, 10 ore di musica in pieno centro a Cagliari, oltre 4.000 spettatori, più di 3.000 fans nella pagina Facebook “Atlantide Project”, 6.000 views per l’Aftermovie ufficiale.

Il Promoter dell’evento è l’Associazione Culturale Matrix, mentre la produzione esecutiva è affidata a Republic Company e Sardegna Concerti.
Atlantide è un evento concepito e creato da Paolo Gaddari, che ne cura anche il Set Design e ne è il produttore esecutivo.
La direzione artistica è di 09100 Officina Musica Eventi, nella persona di Matteo Mannu, professionista attivo da un decennio per gli eventi di musica elettronica in Sardegna.
Il coordinamento della comunicazione è di Nicola Palmas.

I supporter locali per le pubbliche relazioni saranno Basstation Events, Nightsounds, Invasion e Old Square.
Ad occuparsi delle offerte turistiche sarà Sardinia Tourism Factory.

La misteriosa Atlantide da sempre suscita un grande interesse. Diverse sono le teorie che alimentano il mito di questa terra, cercando di darle una collocazione e di scoprire la verità dietro la leggenda.

L’evento di capodanno rientra in un piano di più ampio respiro, l’Atlantide Project. Il progetto, sebbene non voglia sostenere la tesi che vuole la Sardegna come la vera e propria terra di questa leggendaria civiltà, utilizza il nome e l’immaginario “Atlantide” come una leva per convogliare l’interesse di larghe frange di pubblico su una terra ricchissima di risorse naturali, paesaggistiche, storiche, archeologiche e mitologiche. E cerca di farlo in chiave entertainment, ovvero con un grande
evento musicale che unisca e contribuisca a consolidare la consapevolezza del fascino storico e culturale dell’isola.

Atlantide Project persegue l’obiettivo di rilanciare il turismo dell’isola e suscitare l’interesse nazionale e internazionale sulle ricchezze di questa terra seguendo due diverse strade: La prima, legata all’entertainment e al mondo degli eventi che coinvolgono e attraggono un pubblico giovane, tradizionalmente poco interessato all’argomento; l’altra prevede l’organizzazione di diversi incontri, seminari e dibattiti tematici, ma riproposti con un format più coinvolgente e spettacolarizzato.

Video:

Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestTweet about this on TwitterShare on Tumblr

Redazione

 
Avatar of Redazione
Inserire qui una breve nota biografica.


0 Commenti



Commenta per primo!


Risposte


(required)