non solo recensioni…

 
 


 
Da non perdere
 

AMARCORD LELIO LUTTAZZI DAL 6 AL 27 DICEMBRE AL GRAND HOTEL DI RIMINI

 
lelio luttazzi
lelio luttazzi
lelio luttazzi

 
Scheda
 

Genere:
 
Protagonisti:
 
Organizzato Da:
 
Location:
 
Calendario:
 
Organizzazione
 
 
 
 
 


 
Presentazione
 
 
 
 
 


 
Illuminazione
 
 
 
 
 


 
Location
 
 
 
 
 


 
Qualità
 
 
 
 
 


 
Total Score
 
 
 
 
 
5/ 5


User Rating
1 total rating

 


In breve

Lelio Luttazzi è stato un artista completo: musicista, compositore di colonne sonore e commedie musicali, scrittore, conduttore televisivo e molto altro. Sicuramente tutti si ricorderanno la sua leggendaria (durò più di dieci anni ed entrò nelle case di tutti gli italiani) Hit-Parade che, ancora oggi, Rai Radio 2 omaggia ogni sabato e domenica alle ore 13.00, ogni volta con un prestigioso ospite che propone le sue canzoni della vita.

0
Posted 1 dicembre 2014 by

 
Recensione completa
 
 

La musica, la sua straordinaria carriera, la sua modernità, l’ironia, la leggerezza, l’immenso talento di un grande Maestro: Lelio Luttazzi. Il suo stile mostrato in pubblico con un evento che ripercorrerà 50 anni di storia italiana a ritmo di swing.

Un avvenimento, durante il quale, nelle splendide sale del Grand Hotel di Rimini (dal al 26 dicembre, ingresso libero) la gente potrà vedere: vinili, spartiti originali, memorabilia, elementi scenografici, installazioni artistiche, tutti appartenuti al Maestro … una marea di oggetti e documenti preziosissimi che saranno tutti esposti e a disposizione degli appassionati.

Sabato 27 dicembre a partire dalle ore 15.00, tutta questa collezione sarà messa in vendita. Gli acquirenti potranno fare una donazione e il ricavato andrà interamente a sostegno dei progetti della Fondazione Lelio Luttazzi.

Sempre il 27 dicembre, alle ore 21.00, seguirà una cena di Gala, organizzata dal Grand Hotel che prevede un concerto di Rossana Casale, grande fan di Lelio Luttazzi e appassionata sostenitrice della Fondazione.

Questa occasione per ricordarlo ha come sottotitolo: “La musica e lo stile di Lelio Luttazzi: 50 anni di storia italiana a ritmo di swing”. Lo swing è quella capacità di esprimere la melodia, e anche la vita, con un ritmo fatto d’improvvisazione e d’armonia, che ti fa spostare l’accento su una nota invece di un’altra, ottenendo così un qualcosa di nuovo e di unico. Ecco, quel senso dello swing o ce l’hai o non te lo puoi inventare, e Lelio Luttazzi ce l’ha sempre avuto. Quando presentava, chiacchierando con ironia e leggerezza insieme ai suoi ospiti, usava le parole in maniera originale e profonda. O quando recitava un po’ stupefatto e divertito, quasi si stesse osservando sul grande schermo. L’ironia e un certo distacco, lo hanno sempre contraddistinto, nell’attraversare la vita come, allo stesso modo, la sua innata classe.

Luttazzi aveva lo swing quando suonava. Si percepiva il piacere e la voglia di rinnovare ogni volta che eseguiva un brano jazz, facendo di ogni esecuzione un’opera inimitabile, mai uguale e al tempo stesso inconfondibile.

Lelio Luttazzi ha attraversato la storia del nostro Paese passando con leggerezza da un secolo all’altro, osservando i cambiamenti del mondo e restando fedele ad una visione della vita fatta d’intelligenza, impegno e gentilezza.

Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestTweet about this on TwitterShare on Tumblr

Redazione

 
Avatar of Redazione
Inserire qui una breve nota biografica.


0 Commenti



Commenta per primo!


Risposte


(required)